Follow by Email

sabato 30 marzo 2013

Prenotazione per l'inferno....

Si dice che se si rompe uno specchio siano 7 anni di guai...
Mhhhh
A conti fatti solo per quest'anno, e siamo solo a marzo, dovrei avere 28 o 35 anni di guai che sommati ai miei precedenti incidenti intercorsi nei passati 58 anni, ho l'inferno prenotato perchè la mia dose di guai credo di averla continuamente assorbita e, a quanto pare, mai esaurita....
Questa settimana poi ho rotto uno specchio gigante... Dite che vale 70?



domenica 17 marzo 2013

Anno zero...

... già non è un programma tv, neppure un film.
E' la mia vita che non riparte, che forse non è mai ripartita.
Mi sorprendo molto spesso, in questi giorni, a cercare di recuperare un significato del perchè io stia così. Come mi ci sono ritrovata?
Non saprei farne un'analisi appropriata, non sarei la persona giusta, ma da qualunque parte la stia guardando in questi giorni, mi viene da sospettare che non sto vivendo...
Forse fra poco mi sveglio e tutto questo è stato solo un brutto sogno.



Un tale fece un brutto sogno
in cui stava per essere mangiato
da un terribile Mostro.
Disperato,supplico' il Mostro:
"Ti prego, risparmiami! Ti prego,lasciami libero!"
E il Mostro ,
guardandolo con stupore,
gli rispose:
"Non so se lo posso fare: il sogno è tuo!"

giovedì 14 marzo 2013

la Briscopa

Mi sembra...
che tutto stia cambiando pur rimanendo, sostanzialmente, tutto immutato. Cambiano i punti di riferimento, cambiano i bisogni, cambiano continuamente le risorse e pur nonostante questo nulla cambia.

E' un pò come giocare a carte e perdere sempre....

Io non sono mai stata una brava giocatrice, mi distraggo e penso ad altro e soprattutto ho un grave difetto: non me ne frega niente di vincere. E questo fa il resto.

Una volta io e mio figlio giocavamo a carte: briscola e scopa, giusto per passare il tempo in un break fra un panettone e un brindisi natalizio. Alla fine volevo averla vinto io, mostro le carte: briscola, sette bello, carte....
"Ma mamma, stavamo giocando a briscola!"

Ecco questa sono io!

lunedì 4 marzo 2013

Sembra facile...

Immagine di Angela Betta Casale - Segreto
Allora dopo una debacle dove sono riuscita ad avere di tutto, dall'astinenza al farmaco alla bronchite, cerco di rimettere assieme i cocci.
Stamani nel letto mi "tastavo".
Ogni tanto ci sono parti di me che spariscono e altrettanto rapidamente però riafforano sottoforma di rotoli di ciccia dalle parte sbagliate, magari dopo un pò quando mi sto illudendo di riprendermi ... Forse, in senso salutare sto veramente riprendendo un pò di energia, però sotto l'aspetto fisico è come se giocassi con i lego e sbagliassi i mattoncini.... o facessi un puzzle confondendo il disegno....
Vabbè l'età regala anche questo soprattutto a persone come me disattente pigre e sempre occupate a fare un sacco di errori.... Non ho abbastanza tempo per sbagliare con calma....!
Si sbaglia  e basta e poi si ricomincia da capo.

Ora una cosa importante sarebbe che trovassi lavoro ma in seconda battuta, cioè non meno importante ma sicuramente meno urgente, sarebbe che cominciassi a mettere ordine nella mia vita.
A volte questa casa mi sembra una di quelli dei "seppelliti in casa", un pò perchè veramente non esco, un pò perchè accumulo materiali ed idee e non produco in proporzione.
Ieri ho deciso ed ho buttato  via un sacco di tappi di sughero.... conservati e accumulati, per mesi e anni per creare delle cose che rimarrano solo qui nella mia testa. Ma adesso basta, non posso tenere tutto ciò che potenzialmente potrei trasformare.
Basta?


Ce la farò ad essere coerente e organizzata?
Vedremo... alla prossima puntata!