Follow by Email

mercoledì 30 maggio 2012

Oggi...

Oggi in un negozio ho incontrato una signora che veniva a scuola con me quando eravamo alle medie inferiori. Ci vediamo ogni tanto perchè abitiamo nel solito quartiere e quindi non l'ho quasi mai persa di vista. Ci salutiamo, si parla vagamente della casa, delle cose da fare dei figli, dei nipoti: suoi!, e poi lei mi guarda e dice:
- Ma come eri timida tu da ragazza! Eri una zittona. Eri brava ma zitta zitta. Io invece com'ero?
- Eri una birba!
- Birba?: ero scatenata! Ma tu....
Ed io, di me, non ricordo niente....
Poi abbiamo parlato, anzi lei ha parlato, delle compagne di classe. Anche i nomi  mi erano sconosciuti!!!!
Ma cosa è successo al mio cervello?

martedì 29 maggio 2012

Caos disorganizzato

Mi sono a volte vantata del mio caotico modo di circondarmi di cose di vario genere e fino a poco tempo fa dicevo che nella mia confusione io ci capivo e mi ci ritrovavo. Gli oggetti e i documenti sapevo dove erano e tutto ciò mi bastava.
Adesso no.
Non so dove mi trovo!
E' vero che i miei interessi si sono centuplicati e che la mia pigrizia, inoltre, si è incancrenita, ma è faticoso muoversi nella mia realtà.
Così spesso mi riprometto compiti organizzativi che hanno dell'improbabile o che, cominciati, spesso si arenano alla prima difficoltà. Ed è a questo punto che dò il meglio di me nel tirare fuori i vizi perversi: il procrastinare o lasciare le cose a metà.
Comunque: oggi si mette a postooooooo!
Cosa?
di Yves Tanguy
Ma, ma..... da qualche parte, insomma.

domenica 27 maggio 2012

Eppur si muove...

Da qualche giorno, una decina ormai, ho di nuovo in casa il collegamento ad internet ed effettivamente comincio a sentirne i benefici. In termini di socialità intendo.
Ho la capacità unica di isolarmi, forse è l'unica specializzazione che posso vantare!
E adesso passetino passettino cerco di ricontattare le persone, i legami che mi hanno interessato in passato e che si erano assopiti.
Se anche in termini di relazione le cose cambiano poco, in realtà a livello progettuale mi muovo molto di più e anche se non vedo proprio rosa, mi sto mettendo gli occhiali sfumati appositamente. :-)
E' bello sapere di avere qualche interesse, legame, argomento da sviluppare.

di H. Matisse
Se son rose fioriranno. (Basta che non buchino! :-))

lunedì 21 maggio 2012

Impacciata, cacofonica e maldestra.... giorni così.

Mi capita sempre più spesso e non so quanto preoccuparmi e se ciò può far parte di qualche patologia, vecchiaia a parte. Come se la vecchiaia o l'invecchiamento possano considerarsi malattie!!!
In cucina mi cadono le cose di mano: le cipolle cotte in una terrina vanno a finire nell'acquaio, l'olio appena aperto.... e il suo tappo vola lontano lontano sotto qualcosa di inarrivabile. Apro una bottiglia di vino: si rovescia. Vado in bagno per prendere qualcosa e non ricordo cosa ma mi trascino dietro un filo che con un gomitolo che mi rincorre dietro.....
Ma che è ?
Giochiamo alle comiche o, ammettiamolo pure sono un disastro?

venerdì 18 maggio 2012

Ecco.... nulla di nuovo



... di nuovo mi affaccio sul mondo virtuale, dopo averlo abbandonato per un pò.
Non c'è niente di veramente nuovo tranne che tutto è completamente cambiato.
Sono disoccupata, sto preparando alcune cose, ma non so vedere oltre il mio naso.
Dubito sulla mia capacità, intelligenza, intuizione eccetera eccetera..
Mi sento un pò infelice riflettendo sul tempo passato e considerando che forse poteva essere tutto diverso tranne che non avrei dovuto essere io... perchè non avrei potuto cambiare nulla sul mio modo di percepire e quindi di vivere, subire, reagire alla vita.
Quindi nulla di nuovo, nonostante tutto.