Follow by Email

mercoledì 21 novembre 2012

Help

Ho preso atto di aver bisogno di aiuto.
Quando si arriva a questo punto è perchè hai preso visione di tutti gli elementi che fanno parte del tuo panorama e non ci sono chance.... si deve ricorrere ai ripari.
La  mia giornata è fatta di pochi avvenimenti concreti e faccio fatica a farceli entrare.
Sostanzialmente dormo o non dormo.
Nel senso che quando non dormo, sto cercando di dormire.... Le altre cose invece penso di farle, qualche volte ne faccio qualcuna, ma le più volte le farò domani, o il giorno dopo o il successivo ancora....
e ciò mi angoscia.


Come imparare a parare......
Mi vergogno e non so come uscirne...

lunedì 12 novembre 2012

Bloccata, stupita...

... interdetta.
Non so come mai ma sono qui, inconcludente senza sapere come agire, senza dare prorità e senza prospettive.
Non riesco a pensare in modo costruttivo.
E' come quando succede qualcosa di grave, un incidente ad esempio, e ci si blocca per non fare cose peggiori. Come se ogni tipo di reazione potesse essere inficiante per quello che può venire dopo.
Come avere le vertigini.... e ci si accuccia per non sapere più che fare, per non cadere.
Indecisa?
Ma non mi appartiene l'indecisione, mi appartiene però il.... vuoto. Il senso di disagio che il "nulla" può dare. L'anticamera, per me, del panico.
Ora credo, sinceramente, che il panico possa essere ben lontano, ma so che la strada è questa.
Come uscirne?
Lo so io come sarebbe possibile uscirne, solo che non è fattibile per cui.... ogni giorno si spera che accada qualcosa per la strada della soluzione, ma la sfiducia è in underground....

domenica 4 novembre 2012

IL TEMPO SCORRE....

...ed io latito ancora.
Lo so che è un mio vizio, ma così come faccio a far vivere il blog?
Allora, pretestuosamente, racconto un avvenimento di questa sera.
Ero sul divano e mi subivo il solito telegiornale, in attesa, però, del mio telefilm preferito NCSI..... Ad un tratto un fragore di vetri e un cozzo sul legno mi fanno voltare. Un quadro sopra la mia scrivania si è sganciato dal suo supporto ed è rovinato giù travolgendo altri due quadri compreso i loro chiodi di aggancio..... i vetri in terra erano in quantità industriale e.... il rumore del cozzo sul legno è da attribuire alla testata che il gatto ha dato al mio divano per la sua fuga verso la salvezza...
Ci sono fantasmi in casa? Quel quadro era lì da almeno 5 anni e non mi dava sospetti di cedimento. Forse un tremore della parete? Un terremoto inavvertito? Boh!
Casa mia è la casa dei misteri.
A volte osservo il gatto che si mette sull'attenti e che percepisce qualcosa.... cerco di intercettarne lo sguardo ma lui mi evita, si astrae cerca di concentrarsi.... o, se invece, ( mi sorge un dubbio) stesse guardando lo spirito (che lui vede) che si muove fra queste mura? Abbasso il volume della tv e capisco che per le scale c'è qualcuno che sale o scende e che il micio ha sentito bene. Ma perchè sta sull'attenti? Cosa crede che la gente butti giù le porte ed entri comunque. A prescindere?
Non so.
Ho limpressione di vivere in mondo fantastico fatto di misteri e di cose insolute, più vetri rotti!