Follow by Email

mercoledì 1 agosto 2012

Mercoledì...

è finito e  mi sento un pò più libera anche se non soddisfatta.
Soddisfatta e quando mai? Ormai si capisce che non sono accontentabile con poco....
Ho nella testa delle cose da fare e non mi riesce di cominciarle, o di proseguirle, quando eventualmente le avessi cominciate secoli fà.
Però mi sono  liberata da qualche vincolo, laccio, impegno che fino ad oggi per un motivo o un altro mi ero sentita impegnata o scusata per non fare quello che ancora non ho fatto.
Tutte scuse.

Ma adesso non ho scuse... e quindi a metà settimana mi vedo ricca di mezza settimana ancora per fare cose che possano alzare il livello della mia autostima. Per ricredermi. Per capire che posso farcela. Che non sono cronica!
C'è in TV, su Realtime o Real Time, non so come 
sia il logo della TV, un programma che non ho visto ma che ho avuto modo di conoscere dagli spot. Quello relativo ai sepolti in casa. Ci sono delle persone, almeno così recita lo spot, che non sanno rinunciare a nulla, non buttano via nulla, o collezionano o, magari come me, pensano che un oggetto sia utile per fare qualcos'altro.
Mi sono così spaventata. Ho pensato che il mio modo di fare, raccogliere lana, golf, fare gomitoli, prendere carta, ritagliarla e farne collage ( o pensare di farli) possa essere l'anticamera di quello che paventava il programma televisivo.
Alt fermi tutti!
Io non sono un'ipocondriaca, ma un'accumulatrice sì e quindi un pò di paura ce l'ho.
E sono anche un pò struzzo, per cui il programma non l'ho guardato. Non voglio stare ulteriormente male!