Follow by Email

mercoledì 1 maggio 2013

Incongruenze... ma non troppo.

Oggi 1° maggio la città è vuota. A me piace un sacco, non so perchè.
Un tempo ho abitato in un paese disabitato, scusate il bisticcio di parole, si chiama Villa Saletta ed è tutt'ora un posto disabitato anche se è in mano a degli inglesi che non ho capito bene che destino abbiano deciso per gli immobili. Residence? boh.... il tempo, forse, ce lo dirà. Dico forse perchè è un bel pò di anni che la cosa perdura. Viene utilizzato forse come location per avvenimenti speciali...
Avete presente uno dei set del film Napoleone? Quelle stanze, per gli interni, era proprio in Villa Saletta, e poi anhce un altro film dei fratelli taviani, Good Bye Babilonia
http://it.paperblog.com/villa-saletta-639331/



Quando abitavo lì lavoravo sempre in giro per l'Italia, andavo e venivo in auto e quando arrivavo al venerdì non vedevo l'ora di buttare le chiavi dell'auto e dimenticarmene...
Ora sono in mezzo alla città ma, per il mondo interiore, non è cambiato molto. Là fuori per me è lontano tanto quanto lo fosse stato allora.
Quindi deserto o non deserto poco cambia: dipende da come ci si sente dentro.
Ma godere dei piccoli particolari che il mondo offre, se vuoi gli spazi e i silenzi per me sono ancora valori speciali.
Un tempo scendevo giù nel borgo e guardavo le stelle.... mi piacerebbe poterlo fare ancora in questa strada cittadina!




http://viaggiare.dimoredepoca.it/index.php/hotel/palaia-e-le-colline-pisane-un-viaggio-nel-set-cinematografico-della-toscana/