Follow by Email

martedì 28 agosto 2012

Correre stando fermi...

La mia storia infinita è una vita, in fondo molto semplice, ma io stando ferma o quasi, ottengo, per storie passate e influenze dovute ad accadimenti ormai remoti, una traiettoria di corsa infinita lontano da luoghi persone ed avvenimenti che dovrebbero invece essermi vicini.
Forse sono anche io che nella scelta di difesa, ho preferito non rientrare nell'orbita della comunità, ma prima di cercare di capire se è un errore oppure no, mi chiedo perchè.
Perchè sarebbe stato tutto così terribilmente pauroso, pericoloso da affrontare?
Solo viltà individuale oppure debolezza in un contesto giustificato?
Essere bambini è un conto, essere adulti, si suppone, dovrebbe esserne un altro.
Però se non si è superato qualche trauma forse qualche giustificazione può esserci.

I traumi sono cose particolari, a volte sembra che non ci siano, a volte sembra che qualcuno ti stia aiutando a superarli e canti vittoria perchè è accaduto, ma poi ti ritrovi con un rumore alla porta ed il cuore in gola e sai che sei ancora lì nella tua paura che non è stata superata.